Dopo la segnalazione dell’Aeegsi, sulla questione delle modifiche alla normativa sugli oneri sull’autoconsumo contenute del Milleproroghe, arriva un emendamento del Governo. L’esecutivo però non sembra recepire le richieste dell’Autorità, ma, anzi, con l’intervento proposto conferma e chiarisce quanto previsto nella prima stesura: gli oneri di sistema si pagheranno solo sull’energia prelevata dalla rete pubblica, senza eccezioni. Per non pagare oneri sull’energia autoconsumata, dunque, non servirà più la qualifica SEU e gli oneri non si pagheranno nemmeno su quel 5% dell’energia autconsumata previsto dal pacchetto “Tagliabollette” del decreto Competitività per le configurazioni che non siano alimentate da impianti a rinnovabili <20 kW. La conversione del Milleproroghe L’emendamento del Governo – il n 6.2000 (allegato in basso) – è arrivato ieri in Commissione Affari Costituzionali del Senato, dove sono iniziate le votazioni agli emendamenti al Ddl di conversione del DL Milleproroghe

Sorgente: Milleproroghe, su autoconsumo interviene il Governo: oneri solo su prelievi da rete | QualEnergia.it PRO

Milleproroghe, su autoconsumo interviene il Governo: oneri solo su prelievi da rete | QualEnergia.it PRO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *